QUALITÀ DELL’ACQUA: NON CI SFUGGE NIENTE

Un controllo in tempo reale. E’ quello garantito dall’utilizzo delle sonde multiparametriche. Dieci quelle già istallate. Obiettivo: coprire tutto il territorio di competenza
Debora Banfi

Debora Banfi

In tempo reale. Alfa esegue così il controllo dell’acqua. Come? Grazie all’utilizzo di sonde di ultima generazione che consentono di misurare differenti parametri e di farlo costantemente, permettendo il controllo da remoto e, in caso di variazioni particolari o anomalie, l’analisi della situazione e un intervento immediato da parte dei tecnici competenti.

150 mila euro la prima cifra investita da Alfa per questo progetto, con l’obiettivo di monitorare l’intero territorio di competenza. Ad oggi, sono state installate dieci sonde, ognuna volta al controllo e al monitoraggio di parametri diversi, scelti in base alle caratteristiche specifiche della zona.

Ci spiega tutto nei dettagli Gaia Pani, Process Manager di Alfa.

Alfa Notizie Magazine
Leggi l'ultimo numero
Potrebbero interessarti anche questi articoli
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy