CARONNO, UN ANNO DA RECORD!

Per il depuratore di via Lainate il 2023 è stato caratterizzato da grandi numeri: 58 mila tonnellate di bottini conferiti, un 10% netto in più rispetto al 2022. E guardando al futuro, ancora più servizi, ancora più performance
Debora Banfi

Debora Banfi

58 mila tonnellate di rifiuti trattati, il 10% in più rispetto all’anno precedente. Sono numeri da record quelli registrati nel 2023 al depuratore di Caronno Pertusella che, con il suo servizio di presa in carico dei bottini, ovvero degli scarti provenienti dalle fosse biologiche, rappresenta ormai un vero e proprio punto di riferimento per il territorio.

Un risultato importante che non dimostra solo l’efficienza del depuratore: “Nel corso del tempo abbiamo affinato il servizio offerto” – spiega Paolo Grisetti, Process Manager dell’impianto – “ad esempio, distribuendo dei questionari a chi già ne usufruisce (per intercettarne le esigenze) e garantendo orari di accesso flessibili”.

E non é solo l’impianto di Caronno Pertusella a ricevere e a trattare i bottini: lo fanno anche quelli di Besozzo – Gavirate e Origgio.

Guardando al futuro? “Vogliamo migliorare ancora” – conclude Grisetti – “prendendo in carico anche altre tipologie di rifiuti ed offrendo così un ulteriore servizio sul territorio di nostra competenza” .

Alfa Notizie Magazine
Leggi l'ultimo numero
Potrebbero interessarti anche questi articoli
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy